May 21, 2019 Last Updated 11:12 AM, Jan 6, 2018

L'intervento di cataratta è l'atto chirurgico più praticato nel mondo. Questa diffusione capillare ha consentito di affinare sensibilmente le metodiche e l’avanzata tecnologia degli strumenti utilizzati tanto da permettere di passare da un intervento riabilitativo a un intervento refrattivo che ha lo scopo, non solo, di asportare il cristallino opaco e catarattoso, ma anche di sostituirlo con una lente artificiale capace di valorizzare al massimo le potenzialità visive dell'occhio operato e contemporaneamente di correggere i difetti refrattivi preesistenti come miopia, astigmatismo, ipermetropia e presbiopia.

L'anestesia è ottenuta mediante l'instillazione di gocce di collirio anestetico alcuni minuti prima dell'inizio dell'intervento.

L'intervento richiede che il paziente sia adagiato su un lettino posto al di sotto del microscopio operatorio. L'atto chirurgico ha una durata generalmente breve, intorno ai 10-15 minuti.
  • Nella prima fase mediante la facoemulsificazione, il cristallino catarattoso viene frammentato e aspirato con un manipolo ad ultrasuoni attraverso a una piccola incisione (da 1,8 a 2,2 mm) praticata a livello della giunzione corneo-sclerale, 
  • Nella seconda fase viene impiantato un cristallino artificiale al posto di quello catarattoso.
La scelta della lente artificiale riveste una fondamentale importanza. I modelli di lenti intraoculari oggi disponibili sono capaci di soddisfare le esigenze di un numero sempre maggiore di pazienti.
Si può ricorrere all'impianto di: 
  • Lenti per la correzione della miopia 
  • Lenti per la correzione dell'ipermetropia 
  • Lenti toriche per la correzione dell'astigmatismo 
  • Lenti bifocali, trifocali, multifocali e pseudoaccomodative per la correzione della presbiopia
  • Lenti dotate di pigmenti per la prevenzione della maculopatia 
  • Lenti per la correzione della cataratta nelle maculopatie.

Il dott. Bravetti e i suoi collaboratori sono a vostra disposizione per guidarvi nella scelta del modello di lente più adatto alle vostre necessità durante la visita preoperatoria.

 

Dott. Bravetti

Il Dott. Bravetti, chirurgo oculista a Bologna e Savignano sul Rubicone, è tra i migliori esperti italiani nella chirurgia del segmento anteriore dell'occhio. Ha ottenuto nella sua carriera profesisonale posizioni di rilievo all'Ospedale Sant'Orsola Malpighi di Bologna.

Formazione:
Laurea in Medicina e Chirurgia 110/110 e lode
Specializzazione in Oftamologia 70/70 e lode
Idoneità a Primario di Oculistica nel 1986